Accesso utente

Regolamento del Gruppo Giovani

Regolamento per la costituzione ed il funzionamento del Gruppo Giovani Imprenditori Edili
(art. 55 dello Statuto)

 

 

ART. 1

ISCRITTI

Del Gruppo possono far parte i titolari o legali rappresentanti di imprese edili aderenti al Collegio Costruttori in possesso dei requisiti di cui all'art. 20 dello Statuto, ovvero i figli di questi, inseriti professionalmente nelle imprese.

 

L'età massima per l'ammissione al Gruppo è fissata in 35 anni; l'età minima in 18 anni.

 

Le domande di iscrizione devono essere rivolte al Comitato di Presidenza del Gruppo.

 

L'appartenenza al Gruppo cessa comunque al compimento del 40° anno di età, oppure per dimissioni, per espulsione, per cessato esercizio di funzione imprenditoriale, per recesso dal Collegio Costruttori Edili di Torino dell'impresa in cui si operi, o nel caso di mancato pagamento del contributo annuo di appartenenza al Gruppo.

 

Il Presidente e gli altri membri del Comitato di Presidenza rimangono in carica oltre il compimento del 40° anno di età, fino alla scadenza del loro mandato.

                                 

ART. 2

ORGANI DEL GRUPPO

Gli organi del Gruppo sono:

  1. l'Assemblea;
  2. il Comitato di Presidenza;
  3. il Presidente;
  4. i due Vice Presidenti.

Il testo delle lettere di convocazione degli Organi del Gruppo di cui alle lettere a) e b) deve essere preventivamente portato a conoscenza della Direzione e della Presidenza del Collegio Costruttori.

 

ART. 3

ASSEMBLEA

L'Assemblea è costituita da tutti gli iscritti al Gruppo ed è presieduta dal Presidente o, in caso di sua assenza o impedimento, da uno dei Vice Presidenti a ciò delegato.

 

Nel caso di mancanza di delega l'Assemblea sarà presieduta dal Vice Presidente più anziano di età.

 

ART. 4

COMPITI DELL'ASSEMBLEA

I compiti dell'Assemblea sono i seguenti:

  1. deliberare in merito alla relazione annuale del Comitato di Presidenza sull'attività del Gruppo;
  2. determinare le linee programmatiche del Gruppo;
  3. eleggere il Comitato di Presidenza;
  4. deliberare sulle eventuali modifiche da apportare al presente regolamento;
  5. stabilire l'importo del contributo annuo di appartenenza al Gruppo.

 

ART. 5

CONVOCAZIONE DELL'ASSEMBLEA

L'Assemblea è convocata dal Presidente mediante avviso scritto spedito almeno 20 giorni prima di quello fissato per l'adunanza, salvo i casi di urgenza (art. 23, comma 3, dello Statuto).

 

L'Assemblea si riunisce in via ordinaria almeno una volta all'anno ed in via straordinaria quando il Presidente o il comitato di Presidenza lo ritengano opportuno, oppure su iniziativa di almeno un terzo degli iscritti aventi diritto al voto che ne facciano istanza scritta al Presidente con un preciso ordine del giorno.

 

L'Assemblea è validamente costituita quando sia presente almeno il 50% degli aventi diritto al voto in prima convocazione e con un minimo di 10 soci presenti fisicamente in seconda convocazione.

 

Le due convocazioni possono avvenire nello stesso giorno.

 

L'Assemblea delibera con la maggioranza semplice dei presenti, tranne che nell'ipotesi di cui agli artt. 11 (modifiche) e 12 (scioglimento).

 

Ogni iscritto al Gruppo ha diritto ad un voto e può farsi rappresentare nell'Assemblea da altro iscritto al Gruppo mediante apposita delega scritta.

 

Ciascun iscritto non potrà essere portatore di più di una delega.

 

 

ART. 6

COMITATO DI PRESIDENZA

Il Comitato di Presidenza è composto da 7 membri, eletti dall'Assemblea.

 

In caso di parità di voti, risulta eletto il candidato con maggiore anzianità di età.

 

Possono essere eletti gli iscritti al Gruppo con almeno un anno di iscrizione.

 

Il Comitato dura in carica tre anni ed i suoi membri sono rieleggibili una sola volta consecutivamente.

 

Il membro eletto che non presenzi, senza giustificato motivo, a tre riunioni consecutive del Comitato o che, comunque, non abbia partecipato a più di metà delle riunioni di un anno solare viene considerato dimissionario e quindi automaticamente sostituito dal primo disponibile dei non eletti; in caso di parità dei voti, il più anziano di età avrà la preferenza.

 

Il Comitato si riunisce di norma almeno una volta al mese e può essere aperto anche a persone esterne.

 

Il Comitato è convocato per iscritto, con indicazione dell'ordine del giorno e del luogo ed ora della seduta, dal Presidente, di sua iniziativa o su richiesta di almeno tre membri.

 

La convocazione dovrà essere fatto con almeno 10 giorni di anticipo, salvo casi di emergenza il cui preavviso sarà ridotto ad un giorno.

 

Le riunioni e le relative delibere sono valide quando siano presenti almeno quattro componenti.

 

Le delibere sono prese a maggioranza di voti; in caso di parità prevale il voto del Presidente.

 

Le modalità di votazione sono stabilite di volta in volta dal Comitato.

 

 

ART. 7

COMPITI DEL COMITATO DI PRESIDENZA

Il Comitato di Presidenza:

  1. svolge ogni azione necessaria al conseguimento degli scopi statutari, nell'ambito delle direttive tracciate dall'Assemblea e nel rispetto delle linee di politica associativa del Collegio. Circa le iniziative che intende esperire per il conseguimento di detti scopi informa preventivamente la Direzione e la Presidenza del Collegio medesimo e si attiene alle sue indicazioni;
  2. elegge il Presidente del Gruppo, scegliendolo al suo interno;
  3. elegge i Vice Presidenti, da nominarsi essi pure fra i membri del Comitato;
  4. istituisce Commissioni per lo studio di particolari problemi;
  5. esamina le domande di adesione al Gruppo e delibera in ordine alle stesse;
  6. determina le eventuali cessazioni di appartenenza al Gruppo;
  7. nomina, nel proprio ambito, un tesoriere;
  8. individua i rappresentanti del Gruppo da segnalare ai Presidenti dei Comitati Permanenti dei Settori di specializzazione del Collegio ai sensi e per gli effetti dell'art. 46, ultimo comma, dello Statuto sociale.

 

ART. 8

PRESIDENTE

Il Presidente è eletto dal Comitato di Presidenza nella prima riunione successiva all'Assemblea.

 

Il Presidente:

  • rappresenta a tutti gli effetti il Gruppo;
  • convoca e presiede l'Assemblea e il Comitato di Presidenza;
  • segnala ai Presidenti dei Comitati Permanenti dei Settori di specializzazione del Collegio i rappresentanti del Gruppo che parteciperanno alle sedute dei Comitati medesimi quali invitati, ai sensi dell'art. 46, ultimo comma, dello Statuto sociale.

 

Il Presidente rimane in carica per la durata di tre anni e non è rieleggibile.

 

In caso di assenza o di impedimento il Presidente è sostituito nelle sue attribuzioni dal Vice Presidente più anziano.

 

In caso di vacanza della carica o di dimissioni del Presidente, il Vice Presidente più anziano di età dovrà:

  • convocare il Comitato di Presidenza per l'elezione del nuovo Presidente;
  • svolgere l'ordinaria amministrazione.

 

Il Presidente fa parte di diritto del Consiglio Direttivo del Collegio Costruttori.

 

ART. 9

VICE PRESIDENTI

I Vice Presidenti affiancano l'opera del Presidente per il conseguimento degli scopi del Gruppo; essi vengono nominati dal Comitato di Presidenza.

 

I Vice Presidenti rimangono in carica per la durata del mandato e sono rieleggibili per una sola volta consecutiva.

 

ART. 10

VOTAZIONI

Le votazioni verranno compiute con voto segreto quando si riferiscano all'elezione o nomina di persone; con voto palese in tutti gli altri casi.

 

Salvo quanto previsto per l'elezione del Comitato di Presidenza e del Presidente, a questa norma si potrà derogare con decisione unanime dei presenti.

 

 

ART. 11

MODIFICHE AL REGOLAMENTO

Le modifiche al presente Regolamento vengono decise dall'Assemblea a maggioranza di almeno un terzo degli aventi diritto al voto.

 

Le proposte di modifica devono essere specificate nell'ordine del giorno dell'Assemblea.

 

ART. 12

SCIOGLIMENTO DEL GRUPPO

Lo scioglimento del Gruppo è disposto dall'Assemblea all'uopo convocata con un preciso ordine del giorno e con deliberazione ottenuta con la maggioranza dei 3/4 dei presenti.

 

Qualora anche l'Assemblea riunita in seconda convocazione non risultasse valida, potrà essere indetto un referendum fra tutti gli iscritti e la decisione sarà operante con la maggioranza  dei 3/4 delle risposte pervenute.

 

Le due convocazioni non possono avvenire nello stesso giorno.

 

ART. 13

SEGRETERIA

Alla Segreteria del Gruppo provvede con personale proprio il Collegio Costruttori Edili.

 

Un funzionario dell’Associazione, su delega del Direttore del Collegio, è sempre presente alle Assemblee del Gruppo ed alle riunioni del Comitato di Presidenza; è altresì incaricato della tenuta dei resoconti di seduta delle Assemblee e del Comitato di Presidenza, dei quali trasmette regolarmente copia alla Direzione del Collegio e svolge le mansioni proprie della Segreteria.

Back to Top